INFOLINE CORSI: 055.280808 / Cell. 393.1412750
ASSOCIAZIONE CULTURALE FRAME
Via Montebello, 39 - 50134 Firenze

Corso di Linguaggio Video Cinematografico - Regole fondamentali del Montaggio

CORSO IN 2 WEEK-END
PROSSIMA SESSIONE DA PROGRAMMARE

- 4 lezioni di 5 ore ciascuna in due week-end. Totale 20 ore.
- Frequenza due volte alla settimana: sabato e domenica.
- Fascia oraria: 10,30 - 13,30 pausa pranzo 14,15 - 16,15.
- Massimo 8 partecipanti.

 

 

Il corso illustra i principi fondamentali della grammatica e della sintassi del linguaggio video cinematografico, utilizzati nella narrazione per immagini e necessari per poter operare scelte competenti nella fase del Montaggio "atto creativo cruciale nella realizzazione di un filmato". Il corso è di fondamentale importanza per chi intenda cimentarsi nell’arte del Montaggio, poichè con qualunque mezzo si realizzi fisicamente un Montaggio, dalla pellicola al digitale, è sempre fondamentale sapere in quale preciso istante è opportuno “tagliare una inquadratura", quanto tempo tenerla, a quale altra “attaccarla” e con quale criterio sceglierla. Attraverso la visione e l’analisi di spezzoni montati e da montare vengono affrontati e risolti vari problemi pratici di Montaggio, per fare apprendere praticamente all’allievo, con prove reali di Montaggio, i principi che sono alla base di questa forma di linguaggio. Il corso è tenuto da un montatore professionista con oltre 30 anni di esperienza nel Montaggio video cinematografico.

Descrizione

A chi è rivolto

A tutte le persone appassionate di cinema che sono interessate ad apprendere i principi che gestiscono le scelte da operare nella fase di Montaggio di un film, atto creativo cruciale e fondamentale nella realizzazione di un filmato. Il corso consente di acquisire una importante chiave di lettura in più per giudicare un lavoro cinematografico. Il corso è indispensabile per tutti coloro che desiderano intraprendere l'"arte" del Montaggio video cinematografico, poichè oltre ad imparare ad utilizzare un software di Montaggio è assolutamente necessario conoscere la grammatica e la sintassi del linguaggio per immagini per poter realizzare un Montaggio corretto che rispetti le regole fondamentali di questa forma di linguaggio.

Durata

Il corso è strutturato in 4 lezioni di 5 ore ciascuna, per complessive 20 ore.
Frequenza due volte alla settimana. Durata 2 week end.

Sede e Orari

Il corso si tiene presso la sede della scuola in via Montebello, 39 (zona Porta al Prato) a Firenze. Le lezioni sono tenute sabato e domenica. Dalle 10,30 alle 16,45 (compresa una pausa di circa 45 minuti).

Iscrizioni

Il corso è a numero chiuso per max 8 partecipanti. Ad esaurimento posti le iscrizioni vengono chiuse indipendentemente dalla data. Per avere la garanzia che venga riservato un posto è consigliabile effettuare l’iscrizione in anticipo rispetto alla data di inizio del corso. Compilare il form RICHIEDI INFO per avere informazioni sui posti ancora disponibili.

Attestati

A fine corso viene rilasciato un attestato di partecipazione al corso di Linguaggio video cinematografico - regole fondamentali del Montaggio con indicata la durata del corso e firma del docente.

 

Costo

Il prezzo del corso di Linguaggio video cinematografico è 250,00 euro.

 

Modalità di pagamento:
100,00 euro iscrizione.
- 70,00 euro primo week end.
- 80,00 euro secondo week end.

 

Il pagamento può essere effettuato anche con rate mensili di importo da concordare, minimo 50,00 euro (senza interessi) con scadenza fine mese. 

 

Tutti i prezzi presenti nel sito sono IVA esenti. Frameschool è una Associazione Culturale ed esentata, per legge, dalla applicazione dell'IVA ai prezzi dei corsi tenuti ai propri soci. Gli importi sono eventualmente + IVA (al 22%) nel caso di fattura.

   

Programma

Argomenti trattati nel corso

• I primi passi della narrazione per immagini: dai fratelli Lumire alla scoperta del montaggio.
• Giustificazione teorica del montaggio e principali regole di grammatica filmica.
• “Montaggio costruttivo”. Le esperienze di Kuleshov e Pudovkin.
• Montaggio in pellicola, RVM e digitale.
• Il concetto di inquadratura cinematografica.
• Successione delle inquadrature.
• Scelta delle inquadrature.
• Dimensione e durata delle inquadrature.
• I campi e i piani di ripresa, regole per il loro accostamento.
• Commutazioni: stacchi, dissolvenze, tendine.
• “Scorrevolezza” e “stacco invisibile”: regole meccaniche di raccordo per la “continuità filmica”.
• Fluidità del montaggio.
• Continuità della direzione, dell’azione, della narrazione fotografica.
• Il “campo e il controcampo” loro applicazione.
• Lo “ scavalcamento di campo”.
• Movimenti di macchina, carrellate, panoramiche.
• Piani sequenza.
• Stacchi sul movimento.
• Scansione temporale. Il Ritmo
• Montaggio del suono, doppiaggio, montaggio video su testo musicale.


Docenti

Sirio Zabberoni - Regista, Direttore della Fotografia, Montatore.

Professionista con esperienza di oltre 30 anni nel settore del Montaggio video cinematografico e produzione di audiovisivi. Tra i primi in Italia ad utilizzare, agli inizi degli anni '90, sistemi di montaggio digitale su piattaforma Mac. Alla fine degli anni '80 entra in contatto con la casa di produzione VIDEOSTUDIO di Elio Lamari. In questo periodo, realizza come autore (con lo pseudonimo Federigo Zais) numerosi cortometraggi, fiction e sperimentali e partecipa ai principali festival nazionali ricevendo numerosi premi e riconoscimenti. Parallelamente lavora come montatore in numerosi documentari e fiction di altri autori. Nel 1989 e 1990 si avvicina alle problematiche giovanili realizzando "Basta con l'Edon" e "Cio .. " rispettivamente un documentario ed un lungometraggio sul disagio adolescenziale. 1990 1992 collabora con il Laboratorio Teatro RIBES del Comune di Firenze per il quale cura la direzione tecnica del videofilm tratto dallo spettacolo del Laboratorio Teatro RIBES "L'amico ritrovato". Nello stesso periodo cura dei laboratori di avviamento al linguaggio audiovisivo. Fino al 1995 collabora con l'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bagno a Ripoli per il quale sviluppa un progetto di Laboratario Video Autogestito, da cui scaturita la produzione di alcuni filmati realizzati dagli allievi del laboratorio. In particolare, nel 1993, tiene uno stage pratico sul video all'interno del "Campo di Pace" organizzato dalla Provincia di Firenze, lavorando con ragazzi italiani, israeliani e palestinesi ed il cui risultato la realizzazione di un videoclip sul tema della pace; nel 1994 coordina il gruppo di giovani registi che si affiancano agli Operatori di Strada del Progetto "Ragazzi D.O.C." dei Comuni del Chianti Fiorentino, per la realizzazione di una serie di interventi Video all'interno del Progetto stesso. Sempre a metà anni '90 è tra i soci fondatori dell'Istituto delle Scienze Cinematografiche ed Audiovisive (ISCA) che organizza corsi di Regia, Sceneggiatura, Operatore di Ripresa e Montaggio. Per questo Istituto coordina l'indirizzo di teoria e tecnica del linguaggio audiovisivo ed  è docente di montaggio digitale. Dalla fine degli anni '90 svolge attività professionale in proprio con la casa di produzione OMBRE ELETTRICHE curando la Regia, la Fotografia o il Montaggio di numerosi documentari e cortometraggi. Molto attiva in questo periodo la collaborazione con la Mediateca Regionale Toscana. Dai primi anni 2000 inizia la collaborazione con la Scuola di Cinema Anna Magnani di Prato, per la quale cura i corsi di Fotografia Cinematografica e Montaggio Digitale e partecipa alle attività produttive della Scuola, come direttore della fotografia e montatore. Attività realizzate per conto del Comune e della Provincia di Prato di Prato. Dal 2005 è docente dei corsi base e avanzati di Final Cut Pro presso la scuola Frameschool di Firenze e dal 2007 inizia la collaborazione con Project Italia Srl come esperto del sistema di montaggio Final Cut Studio. Consegue la Certificazione Apple Final Cut e tiene, sempre presso la Project Italia, corsi di approfondimento sull'uso dei programmi della Suite Final Cut Studio. Dal 2009 è docente presso l'Istituto Gramsci-Keynes di Prato per il progetto Format@zione promosso da Regione Toscana e Ministero Pubblica Istruzione.

 

Filmografia (montaggio)

1986 OCOMECOLEICHE' fiction, diploma di merito al XXVII Laceno d'oro del neorealismo di Avellino.
1987 ASPETTANDO MARIA fiction, presentato alla 40ma mostra del Cinema di Montecatini; targa speciale alla I rassegna Videomakers! di Rozzano.
1987 GIOVANNI MICHELUCCI un viaggio lungo un secolo documentario di Gabriella Lasagni. Produzione Mediateca Regionale Toscana.
1988 L'ISOLA MURATA documentario di Gabriella Lasagni.
1988 METASTASI DEL SESSANTOTTO docu/fiction, in concorso al VI Festival Cinema Giovani di Torino; AIRONE d'oro al Valdarno Cinema Fedic.
1989 LIVINGSTONE BRAMBLE fiction, di Domenico Costanzo; in concorso al Festival Cinema Giovani di Torino.
1990 CIOE'... fiction, in concorso al Festival del Cinema Indipedente di Bellaria; Medaglia di bronzo al Valdarno Cinema Fedic; In concorso alla 42ma mostra del Cinema di Montecatini; Premio Castrocaro FNC per il film e il video.
1992 IL SOGNO DELLA RAGIONE (GENERA MOSTRI?) doculfiction medaglia d'argento al Valdarno Cinema Fedic; selezionato alla mostra internazionale Film video di Montecatini.
1992 LA FAMIGLIA ADAMO fiction, di Domenico Costanzo; in concorso al festival Cinema Giovani di Torino. Vinicitore della 9a edizione del Festival Underflorence,
1993. DIES lRAE .... docu/art medaglia d'oro al festival internazionale UNICA di Villa Paz (ARGENTINA).
1993 STEP fiction, di Gian Luca Severi. In concorso al Festival Cinema Giovani di Torino.
1994 SELVAGGI docu/fiction di Nabil Barou. Terzo premio al Festival di Abu-Dabi (Emirati Arabi Uniti).
1994 Spot Carta Giovani spot, committente: Comune di Bagno a Ripoli, Associazione Intercomunale area fiorentina.
1995 IPSIA ROCCO CHNNICI committente: Cassa di Risparmio di Firenze.
1995 COME? fiction di Ruggero di Paola. Pilot per una fiction televisiva, in concorso a Numero Zero, trasmessa da Mediaset.
1996 L'URLO fiction di Ruggero di Paola; vincitore del Videominuto Prato; premio speciale al Festival Cinema Giovani di Torino.
1996 IL MIELE PRODOTTO NATURALE documentario, committente: Regione Toscana.
1996 SILLE fiction, di Tommaso Ortino fotogramma d'oro al Festival di Castrocaro,
1997 SECONDO PIANO fiction di Ruggero di Paola.
1997 LUCE, UNA TENTAZIONE fiction, di Pietro D'Agostino. Vincitore del Festival Underflorence, in concorso a Cinema Giovani di Torino.
1997 ESPERIENZE EMMAUS: BURKINA FASU documentario, di Marina J. Spinola, committente: Emmaus Italia.
1998 JUNGLE HOP fiction di Tommaso Ortino.
1998 LA MADRE fiction, di Ruggero di Paola. Vincitore del Festival Internazionale di Sorrento; Premiato al David di Donatello.
1998 CONOSCI LA NATURA IN TOSCANA documentario, committente: Regione Toscana.
1999 IL PIANO DELL'UOMO DI SOPRA fiction, di Pietro D'Agostino. Premiato al festival Cinema Giovani di Torino; premio di qualit del Dipartimento dello Spettacolo Ministero Beni ed Attivit Culturali.
1999 DIMMI QUALCOSA DI TE fiction, di Domenico Costanzo; committente: Provveditorato agli studi di Firenze.
2000 MAGAZZINIERE TESSILE documentario didattico, committente provincia di Prato (FIL).
2001 CAPPUCCETTO NERO di Yannis Yapanis. In concorso al festival di Cannes sezione cortometraggi.
2001 SUSTAINEBLE AGRICOUTURE documentario, committente Universit degli Sudi di Firenze - Comunit Europea.
2001 DOVE FINISCONO LE TRACCE fiction, di Ruggero di Paola.
2000 GIOVANNI FATTORI PITTORE DEL VERO di Leandro Giribaldi.
2002 UNA SERATA ECCEZIONALE fiction di Domenico Costanzo, committente Provveditorato agli Studi di Firenze.
2002 I MACCHIAIOLI di Leandro Giribaldi.
2003 INTERMEDIAZIONI fiction, di Domenico Costanzo, committente: Corso Film.
2003 UN GIORNO COME UN ALTRO fiction, di Leandro Giribaldi. Film riconosciuto di interesse Culturale Nazionale con rilevanti finalit artistiche e culturali.
2003 TRAME documentario, Realizzato per il Museo del Tessuto di Prato.
2004 LA SCELTA documentario, di Alessandra Povia, committente: ANPI.
2004 SPOT SA 8000 spot cinematografico realizzato per la Regione Toscana, assessorato allo sviluppo economico.
2004 PRATO DI STELLE di Massimo Smuraglia, con Tullio Solenghi; Realizzato per il decennale del Teatro Politeama di Prato.
2005 L'UOMO CON LA TESTA PIENA DI FILM documentario, di Massimo Fallai, committente: FRAME Produzioni.
2005 ARCHIVI IN COMUNE documentario realizzato per la rete SDIAF, del Comune di Firenze.
2006 ANGELI DEL FANGO documentario, di Leandro Giribaldi, produzione: Videostar.
2006 CLOCHARD di Masimo Smuraglia. Realizzato per il Comune di Prato.
2007 LA CASA CHE RESPIRA documentario, di Roberto Venturi e Sirio Zabberoni.
2008 LA SCATOLA DELL'INGEGNO documentario, di Roberto Venturi e Sirio Zabberoni.
2008 RAGAZZI di Masimo Smuraglia. Realizzato per il Comune di Prato.
2009 IL CASO DANESIN di Massimo Smuraglia. Realizzato per il Comune di Castiglioncello e Mediateca Toscana.
2010 ALI PERDUTE di Massimo Smuraglia. Fotografia e color correction,
2012 LA STORIA DI SONIA di Lorenzo Guarnieri. Aiuto regia e montaggio.
2013 LA LUCE DEL MONDO Realizzato per Fondazione Cassa Risparmio di San Miniato e Museo Ceramica di Montelupo. Riprese, Fotografia e Montaggio / IL SEMINARISTA di Gabriele Cecconi. Montaggio / USCIO E BOTTEGA di Marco Daffra. Fotografia e post-produzione.

 

Richiedi Info